venerdì 26 agosto 2016

Terapia d'urto

Prima parte di annata strana, dal punto di vista podistico.
I numerosi impegni della vita quotidiana ne hanno ridotto il "peso" in termini di tempo, ma soprattutto mi ha accompagnato una dolorosa tendinite da metà maggio con alternanza di male, fastidio, guarigione (finta), ricaduta, sosta forzata...


Poi verso fino luglio le cose migliorano...pur sempre con cautela...grazie anche a una buona dose di stretching e uscite in MTB, che probabilmente hanno aiutato, in quanto l'esercizio ciclistico permette l'allungamento del tendine e ciò mi dava sollievo.
Noto i miglioramenti nel breve allenamento trail (il primo dopo tre mesi) a Spotorno a Ferragosto, 8km e 500mt di dislivello, con bellissimo panorama sul mare.
Salita impegnativa e discesa altrettanto, prima su sentiero molto sconnesso, poi su strada bianca.
Il problema nasce quando in agosto ci sono solo 4 giorni (diciamo 3 e mezzo) di vacanza trentina in Valle di Ledro.
La borsa con tutto l'occorrente c'è (scarpe, zainetto, magliette, integratori ecc.), ma non so quanto lo userò.
Quello che succede è un'autentica terapia d'urto...del tipo o resisto o mi spezzo...


4 uscite...

La prima, 6km di saliscendi divertenti (65mt D+/-), sotto i 5'/km sulla ciclabile di Tiarno di Sotto.

La seconda, 22km (950mt D+/-) di cui 8 con Marco (runner-trailer conosciuto via FB e spesso in Valle in vacanza); prima parte su asfalto, poi da 700mt a 1050mt su strada bianca, costeggiando il lago e ritorno sulla stessa. Ripercorro l'asfalto verso casa e scelgo, ormai in paese, per la via lunga, il monte dei Pini.
Questo è un tratto assolutamente trail, 3km e 500mt di dislivello e successiva discesa.

La terza uscita, il giorno dopo, defaticante lungo lago...5km....comunque di poco sotto i 5'/km.

La quarta uscita, 18,1km (1250mt D+/-), trail, da Tiarno (730mt s.l.m.) a Tremalzo, sentiero 416; primo tratto di 4,8km e 800mt D+, poi altri 5km di saliscendi su strada bianca fino a 1650mt e ritorno dalla stessa, con gli ultimi 5km di discesa trail divertenti, seppur a tratti non semplice, causa roccette, radici....
In conclusione...4 uscite trentine, 51km, 2250mt D+/-....tutto condito da paesaggi spettacolari.

Ahh..già...la tendinite?...boh...me la sono dimenticata....per ora...










4 commenti:

  1. Bene allora puoi darci sotto senza più scuse :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se gli impegni lo permetteranno....ci darò sotto!!

      Elimina
  2. Direi che il dolore è dimenticato! Certo che correre in certi luoghi aiuta!

    RispondiElimina