domenica 23 febbraio 2014

Trail panoramico sul Lago d'Orta

Venerdì, ore 16.11, suona lo smartphone, è arrivata una mail...sono quelli di Trail running...proposta di uscita collettiva sul Lago d'Orta!
Ci penso mezzo secondo...ci vado!
Questo weekend le due gare Trail più vicine sarebbero state a Cesana (TO) o a Concesio (BS)...minimo 150km di auto per riprendermi le salite che sto cercando...
Per fortuna il Lago d'Orta è vicino; ore 8:30 sono già ad Alzo, appena sopra Pella.
Trovo Tato, che ho contattato per il ritrovo, e altri ragazzi (Mauro, Lucia...la memoria sui nomi fa cilecca...).
380m slm, si parte, bel sole; i ragazzi, che abitano tutti in zona, sono simpatici e piacevoli.
Chi con le bacchette da trekking e chi... con il cane al guinzaglio.
Dopo un breve tratto di asfalto, si comincia a salire in natura verso l'abitato di Arto 600m slm), poi in mezzo ai boschi tra sentieri più o meno visibili, un po' si corre e un po' si cammina.
Passiamo da un piccolo angolo dove una cascata fa capolino, con la sua spiaggetta e l'acqua blu...foto irrinunciabili (qui le altre foto, ho ripreso anche a tratti, magari metterò il video su Youtube).
Certo che se non si venisse qui a correre, non si vedrebbero assolutamente questi posti.
Si passa per Arola (630slm) dove si aggiunge al gruppo Yulia.
Lambiamo Pianezza, saliscendi nei sentieri e anche su tratti rocciosi fino a Cesara (circa 530m slm); qui si decide di raggiungere la croce di Nonio. Impegnativa ma bellissima arrampicata fino ai circa 730m slm della vetta.
"Capriolo" Yulia (uno dei soprannomi con cui la incitano..) corre anche in salita.
Vista incredibile sul lago d'Orta, sulla catena Alpina, l'occhio si perde fino agli Appenini liguri...
Dietro front e discesa, tecnica quanto basta, divertente; breve tratto in Nonio e poi da Cesara, dove Lucia (si chiama così o mi sbaglio...?) ci lascia per tornare a casa.
Mauro e io facciamo gli ultimi km di corsa su asfalto, comunque attorniati da bei paesaggi, dal torrente e dalla sua cascata, dall'anziana signora che abita in una casa praticamente sopra al torrente.
Gli altri che ho salutato e ringraziato, "scavallano" un'altra collina, credo passando per Grassona; il taglio su asfalto è stato d'obbligo, vorrei tornare casa per pranzo, Barbara prepara i pizzoccheri (in realtà arriveremo a casa quasi insieme....)
In totale 20,03km e 1005m disl.+, benissimo!
Quello che ci voleva e che stavo cercando per gli allenamenti, con il valore aggiunto (non da poco) di un'ottima compagnia e di un bel percoso.
Esperienza sicuramente da rifare con gli "amici" di Trail Running.
Tato mi manda un messaggio nel primo pomeriggio, per chiedermi se mi sono divertito....che ne dite?





6 commenti:

  1. Belle foto e bel lavoro svolto!oggi era una giornata invernale fantastica per fare trail,io ero a Cesana e lo spettacolo della natura "bianca" offriva il meglio di sè...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto dal tuo blog! Fantastico!
      A noi mancava la neve....ma non il divertimento e la bellezza della natura!

      Elimina
  2. Vi invidio perchè la mia campestre era tutto fuorchè entusiasmante come percorso ma già lo sapevo.. Beati Voi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente è stato molto bello.
      Ma anche la tua gara è stata entusiasmante, almeno per me che ho letto il tuo resoconto...

      Elimina
  3. Grazie mille per la compagnia
    Tato

    RispondiElimina